Lascia un commento

In cerca di funghi e castagne: Marzio e Ghirla (VA) – 21/10/12

Quando arriva l’autunno, spesso viene voglia di un giretto nei boschi per cercare funghi e castagne: così è stato per me e la mia ragazza domenica 21 ottobre. Abbiamo scelto come meta la zona a nord di Varese, dopo aver vagliato altre possibili destinazioni chiedendo consigli ad amici e parenti.

Alcuni contrattempi mattutini ci hanno fatto ritardare la partenza, per cui siamo arrivati in zona solo intorno alle 11.30. Abbiamo fatto due passi nella zona di Mondonico e Bedero Valcuvia, abbiamo incontrato alcune persone del luogo e abbiamo chiesto loro se e dove fosse possibile trovare castagne. Purtroppo ci hanno risposto che la malattia che ha colpito i castagni nel 2011 continuava a far sentire i suoi effetti, per cui ci hanno avvisato che trovare castagne nei boschi della zona sarebbe stato molto difficile. Abbiamo deciso comunque di provare, pensando magari che almeno qualche fungo l’avremmo trovato, per cui ci siamo spostati fino a Marzio, situato a 728 metri di altitudine.

Dato che ormai si era fatta ora di pranzo, e la fame cominciava a farsi sentire, abbiamo scelto l’Albergo Ristorante Monte Marzio per rifocillarci. Abbiamo puntato sull’economicità e sulla sostanza, per cui abbiamo ordinato un piatto di tagliatelle al ragù accompagnate da acqua frizzante. La pasta era buona, anche se ci si poteva aspettare qualcosa di più dal ragù. Il conto è stato comunque onesto e siamo andati via abbastanza soddisfatti.

Una volta usciti dal ristorante abbiamo intrapreso una passeggiata lungo i sentieri del Monte Marzio, non trovando castagne, come previsto, nè funghi: gli escursionisti più mattinieri di noi avevano probabilmente provveduto a raccoglierli già tutti. E’ stata comunque una buona occasione per fare due passi in mezzo ai boschi e respirare un po’ d’aria migliore di quella di Milano.

Abbiamo quindi ripreso l’auto e siamo scesi a Ghirla, dove ci siamo riposati sulle sponde dell’omonimo lago. Nell’arrivarci, siamo passati di fianco alla bellissima stazione degli autobus, un tempo stazione della tramvia Luino Lago – Ghirla – Bettole di Varese, attualmente dismessa. La stazione, progettata dall’architetto Sommaruga tra il 1911 e il 1914, è un bellissimo esempio di stile liberty.

La stazione degli autobus di Ghirla

Quando il sole ha cominciato a calare siamo risaliti in macchina, direzione casa. La giornata, seppur infruttuosa per quanto riguarda funghi e castagne, è stata comunque piacevole: i posti che abbiamo avuto occasione di vedere sono molto belli, e di sicuro meritano una visita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: